QUANTE VITE COSTANO I NOSTRI CELLULARI?

A Cura di Micaela Munno

Mentre nella Repubblica Democratica del Congo sono in corso da diversi anni guerre disastrose per l’accaparramento di risorse naturali come il Coltan, minerale metallico di fondamentale importanza nella produzione di telefonini e altri dispositivi elettronici, in Italia si registrano file chilometriche davanti i negozi  per l’uscita del nuovo iPhone.

Il Coltan è un minerale metallico dato dalla combinazione di Columbite e Tantalite. Si trova soprattutto nelle regioni orientali della Repubblica Democratica del Congo e si presenta sotto forma di sabbia nera radioattiva e preziosissima.

È una parola che non dice molto alla maggior parte di noi ma racchiude in se il destino di un intero paese, il Congo.

2-final-bandeau-coltan-copie

teschio-africa-blood-coltan-piccolo-277x3001-1

Mentre nella Repubblica Democratica del Congo sono in corso da diversi anni guerre disastrose per l’accaparramento di risorse naturali come il Coltan, minerale metallico di fondamentale importanza nella produzione di telefonini e altri dispositivi elettronici, in Italia si registrano file chilometriche davanti i negozi  per l’uscita del nuovo iPhone.

Il Coltan è un minerale metallico dato dalla combinazione di Columbite e Tantalite. Si trova soprattutto nelle regioni orientali della Repubblica Democratica del Congo e si presenta sotto forma di sabbia nera radioattiva e preziosissima.

È una parola che non dice molto alla maggior parte di noi ma racchiude in se il destino di un intero paese, il Congo.

Ad esso è attribuita la causa principale della guerra che dal 1998 ha ucciso più di 4 milioni di persone; ciò nonostante continua ad essere richiestissimo dall’industria ultratecnologica in quanto serve ad ottimizzare il consumo della corrente elettrica nei chip di nuovissima generazione. Nei telefonini, per esempio, o nelle telecamere o nei computer portatili il problema più difficile da risolvere è proprio quello della durata della batteria.

È più prezioso dei diamanti, senza non esisterebbero telefonini, aerei e PlayStation. Viene estratto da una massa di improvvisati  minatori che scavano grandi cave di pietra con pale e picconi, o addirittura a mani nude, mettendo a rischio la loro salute .

Approfondisci qui

Coltan: una delle guerre che indirettamente sosteniamo

La Repubblica Democratica del Congo è il terzo paese più grande dell’Africa ricco di risorse, come foreste, rame, oro, diamanti e soprattutto il Coltan, di cui possiede l’80% delle riserve mondiali.

Alcune delle più grosse multinazionali sfruttano queste miniere ed i congolesi che vengono pagati 200 dollari al mese, contro i 10 dollari previsti per la paga di un normale lavoratore. Questo scatena una vera e propria corsa alle miniere da parte dei guerriglieri che se ne vorrebbero impadronire, non solo dal Congo ma anche dalla vicina Uganda e Rwuanda.

Il prezzo del Coltan varia a seconda della percentuale della Tantalite, il mercato è molto instabile: nel 1998 costava 2 dollari al kg, nel 2004, quando le richieste da parte dell’occidente erano tantissime arrivò a costare 600 dollari al kg, oggi ne costa 100.

Sembra però che l’estrazione di questo preziosissimo minerale abbia effetti indesiderati.

A lavorare nelle miniere sono giovani agricoltori, allevatori che lasciano i loro campi, i prigionieri di guerra e soprattutto migliaia di bambini, i cui corpi possono muoversi agevolmente sottoterra nelle gallerie delle miniere. I boschi e i campi si trasformano in zone fangose, i bambini non vanno a scuola e le malattie per mancanza di acqua pulita, cibo, condizioni lavorative dilagano a dismisura.

Si stima, inoltre, che ogni chilo di coltan che viene estratto costi la vita di due bambini, a causa delle frane, migliaia di civili siano costretti a fuggire dalle loro case e la presenza di uranio nel minerale provochi tumori e danneggi gli organi genitali.

A subire le conseguenze dell’estrazione del Coltan non sono solo gli uomini, tale fenomeno è costato la vita anche ad alcune specie animali come i gorilla e gli elefanti. Infatti l’invasione di parchi nazionali per l’estrazione del Coltan ha  fatto diminuire dell’ 80% la popolazione degli elefanti e del 90%  quella dei gorilla.

Approfondisci qui

Il nostro sviluppo e benessere a scapito del Congo

Il Coltan non è solo l’elemento fondamentale nella fabbricazione dei nostri telefoni cellulari, ma è usato anche nell’industria aerospaziale per fabbricare i motori dei jet, gli air bag, i visori notturni e le fibre ottiche.

Qualche anno fa la carenza sul mercato aveva mandato in tilt il mondo occidentale, per l’impossibilità di riuscire a trovare nei negozi la Play Station 2 .

In questi giorni si registrano code chilometriche davanti ai punti vendita della Apple per acquistare l’Iphone 5. Tra l’altro ad un costo pazzesco che in alcuni paesi corrisponde ad uno stipendio mensile.

Se per noi stupidi occidentali questo minerale significa innovazioni ma soprattutto ci permette di essere “à la page”; prima di sostituire il vecchio  telefonino, la vecchia play station o il televisore acquistato lo scorso anno, fermiamoci un attimo a riflettere sul fatto che non molto lontano la vita di migliaia di bambini, e non solo viene distrutta!

Speriamo che guardando questo video vi aiuti a capire che c’è qualcosa di sbagliato e che ognuno di noi può fare la differenza

Commenta articolo