LE FUORISTRADA NON SONO PIÙ DI MODA, INQUINANO TROPPO!

planet1

Avere una macchina è oggi  assolutamente non ecologico l’ideale sarebbe utilizzare solo i mezzi pubblici.

Ma ovviamente spesso la macchina serve per lavorare e quindi eliminarla completamente non si può, ma si può usare meno l’aria condizionata, andare più piano e se si ha intenzione di cambiare la macchina optare per un mezzo ecologico.

Uno studio francese originale e ambientalista pubblicato da WWF Francia e dalla “Consommation, logement, cadre de vie” (CLCV) ha classificato una sessantina di modelli venduti in Europa secondo diversi criteri, tra i quali il consumo di benzina, l’emissione di biossido di carbonio e il livello del rumore del motore.

A ogni automobile è attribuito un vuoto: più è alto, più è ecologica.  La vincitrice in assoluto con 83 punti è la Toyota Prius, la prima automobile ibrida con doppio motore elettrico e benzina. Il suo motore ibrido riduce il consumo di benzina e fa poco rumore. La classifica è divisa in diverse categorie, secondo i tipi di automobili.

2010_toyota_prius

Nel segmento delle compatte vince il riconoscimento ecologico la Honda Civic IMA (74,1 pts).Al secondo posto troviamo la folta schiera di piccole utilitarie e city car:

79,5 pts Citroen C1 1.0i
79,5 pts Peugeot 107 1.0i
79,5 pts Toyota Aygo 1.0
77,7 pts Renault Twingo ECO
77,5 pts Daihatsy Cuore

Cosa accade nei segmenti superiori? Nel mercato delle utilitarie si distingue nella classifica del WWF la Daihatsu Sirion 1.0 eco top (76,7 pts) seguita dalla Toyota Yaris 1.0 (74,1 pts).

Nel segmento delle monovolume compatte troviamo ancora volta una giapponese, Toyota Yaris Verso 1.3 (66,8 pts). Nell’ultimo segmento delle grandi monovolume si distingue la monovolume francese Renault Grand Scénic 1.6 (57,5 pts).

Per saperne di più visitate il sito della classifica

Commenta articolo