CO-ABITARE NELL’ECO-QUARTIERE

green_dawn_lady_bug

Nella Provincia di Treviso è in corso la creazione di un quartiere speciale, l’Eco-quartiere “Quattro Passi”, che unisce il basso consumo energetico all’esperienza di cohousing.

Il cohousing, o co-abitazione, è nato in Danimarca negli anni ’60 e si è diffuso in altri paesi (oggi si possono contare circa un migliaio di esperienze attive): è un nuovo modo di abitare, che recupera il valore delle relazioni di vicinato e di condivisione.

Quali sono le caratteristiche dell’Eco-quartiere “Quattro Passi”?

E’ un nuovo modello di quartiere:

  • progettato con la partecipazione dei futuri abitanti
  • con edifici confortevoli a basso impatto energetico
  • strutturato per favorire buone relazioni di vicinato e la condivisione di spazi e momenti comuni.

Seguendo il modello di altri paesi (come Danimarca, Svezia, Inghilterra, Stati Uniti, Giappone), il progetto si basa su tre principi:

Eco-quartiere: Il quartiere verrà realizzato in modo da perseguire l’efficienza energetica, attraverso l’impiego di energie rinnovabili, l’impiego di materiali a basso impatto ambientale e con l’adozione di strategie orientate al riciclo dei materiali e al recupero degli edifici pre-esistenti sul territorio.

Al tempo stesso verrà dato ampio sostegno al trasporto pubblico e a servizi alternativi come il car-sharing, e verrà favorita la mobilità pedonale e ciclabile anche attraverso appositi percorsi.

eco_quartiere

Gli eco-quartieri sono già diffusi nel resto d’Europa, in particolare a Friburgo (Germania) sono stati realizzati tre eco-quartieri, attraverso il recupero di aree urbane dismesse. Gli eco-quartieri, inoltre, sono sempre più orientati alla riduzione della presenza delle automobili: vengono favoriti i mezzi pubblici e il car-sharing anche con incentivi economici e i parcheggi vengono realizzati fuori dal quartiere. In Italia sono già stati realizzati, o sono in costruzione, alcuni eco-quartieri nelle città di Bolzano e Caserta, mentre è stato approvato da poco un progetto per un quartiere di Torino.

Eco-casa: Come elementi base del quartiere, le abitazioni saranno orientate al contenimento energetico e saranno composte da diversi moduli che i futuri abitanti potranno comporre in base alle loro necessità al momento della progettazione.

Cohousing: Combinare spazi privati e spazi condivisi: questo è l’obiettivo del cohousing. I servizi e le risorse che verranno condivise vengono stabilite dai futuri abitanti al momento della progettazione del quartiere, ma poi possono variare in base alle necessità del gruppo. I servizi in comune (riservati agli abitanti) possono essere per esempio, cucine, spazi per gli ospiti, laboratori per il fai da te e spazi gioco per i bambini, mentre gli spazi pubblici possono essere palestre, piscine, biblioteche, parcheggi…

Dopo la presentazione ufficiale dell’Eco-quartiere “Quattro Passi” nel settembre 2010 alla Fiera Quattro Passi, dove 86 persone hanno dimostrato interessamento al progetto, il 14 ottobre 2011 si è tenuto un incontro pubblico per far conoscere quanto è stato fatto: nel corso di quattro laboratori che hanno avuto dai 25 ai 46 partecipanti è stato formato il gruppo di futuri abitanti, è stato individuato il terreno sul quale sorgerà il primo quartiere “Quattro Passi” e sono in preparazione altri eco-quartieri.

Per maggiori informazioni  visita il sito “Quattro Passi

Commenta articolo