13 novembre – edizione 2014

Edizione 2014 | Comunicato stampa

Giornata Mondiale della Gentilezza

Focus:  contro il bullismo scelgo la gentilezza

Abbiamo lanciato una campagna ambiziosa per combattere il bullismo promuovendo la gentilezza. L’idea è invitare gli utenti dei Social Network a condividere sui propri profili (Facebook, Twitter ecc.) una foto con il messaggio “Contro il bullismo scelgo la Gentilezza”, e a postarla se lo desiderano sulla pagina Facebook di Gentletude (www.facebook.com/gentletude).

Il presupposto dell’azione di Gentletude è la convinzione che la Gentilezza non sia un semplice atto decorativo, ma un’attitudine che dà vita e mantiene relazioni e sentimenti. Il delta differenziale tra una società sgarbata e una gentile sta nell’attitudine delle persone, nella predisposizione a condividere uno spazio dei progetti e dei sogni comuni. Essere gentile non costa nulla, bastano azioni concrete.

Di qui l’idea della lotta al bullismo. Tra i 13 e i18 anni un giovane su due dichiara di essere stato vittima di violenze verbali, fisiche o psicologiche e ben il 33% del campione si dice – secondo un’indagine di Informagiovani – vittima ricorrente di abusi. Il quadro che emerge dà un’idea della pervasività del bullismo nella nostra società. Un fenomeno destinato ad aumentare con l’avvento dei social media, che hanno favorito la diffusione del cosiddetto cyber bullismo. L’ Indagine Nazionale sulle Condizioni dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 2011 confermava già laprevalenza di azioni di bullismo verbale e psicologico su quello fisico, registrando tra le forme di prevaricazione più comuni la diffusione di informazioni false o cattive (25,2%) e altre forme di provocazione e prese in giro ripetute (21,6%).

In opposizione a questa tendenza, Gentletude ha pensato di usare i Social per avvicinare. L’elemento chiave della campagna è uno strumento diffusissimo fra i giovani: il Selfie. L’autoscatto è anche in questo caso provocatorio, ma in modo gentile. Il messaggio di Gentletude per la Giornata Mondiale della Gentilezza è semplice: l’unica risposta possibile alla violenza è l’incentivazione di piccoli gesti volti a promuovere l’ascolto e il rispetto interpersonali. Per questo contro il bullismo scegli, anche tu, la Gentilezza.